BEST PRACTICE.jpg

BEST PRACTICE

BEST PRACTICE

FELIX LALU'   Felix Lalù nasce e cresce in mezzo ai veleni delle mele della Val di Non. Scende dalle montagne e gira l'Italia a impararvi delle canzoni che vi ritroverete e a canticchiare il giorno dopo mentre fate le peggio cose. E' una via di mezzo tra Daniele Luttazzi, Vasco Rossi e Metal Carter. Ha all'attivo un ep "Braccia strapate all'agricoltù" (2006), due dischi registrati a casa "El se sentiva soul" (2009) ed "E' cosa buona e giusta" (2011) e lo split "Menta al Quadrato" (2016, con Caso, Johnny Mox, Phill Reynolds e Il Buio), tutti usciti per l'etichetta La Ostia. A marzo 2016 è uscito "Coltellate d'affetto" (DremainGorilla / Riff Recs / La Ostia), una nuova compilation di canzoni che vorrete ma non potrete cantare al lavoro. E' disponibile per battesimi e feste di compleanno, ma solo se non tenete granché ai vostri figli.  ph_ Francesca Padovan

FELIX LALU'

Felix Lalù nasce e cresce in mezzo ai veleni delle mele della Val di Non. Scende dalle montagne e gira l'Italia a impararvi delle canzoni che vi ritroverete e a canticchiare il giorno dopo mentre fate le peggio cose. E' una via di mezzo tra Daniele Luttazzi, Vasco Rossi e Metal Carter. Ha all'attivo un ep "Braccia strapate all'agricoltù" (2006), due dischi registrati a casa "El se sentiva soul" (2009) ed "E' cosa buona e giusta" (2011) e lo split "Menta al Quadrato" (2016, con Caso, Johnny Mox, Phill Reynolds e Il Buio), tutti usciti per l'etichetta La Ostia.
A marzo 2016 è uscito "Coltellate d'affetto" (DremainGorilla / Riff Recs / La Ostia), una nuova compilation di canzoni che vorrete ma non potrete cantare al lavoro. E' disponibile per battesimi e feste di compleanno, ma solo se non tenete granché ai vostri figli.

ph_ Francesca Padovan

ANNA QUINZ   Cofounder e director di Franzmagazine, ma anche communication consultant e freelance, Anna è da sempre pensiero e azione dell'Alto Adige più mitteleuropeo e contemporaneo. A Trentino Brand New porta due tra i suoi progetti più importanti: QOLLEZIONE, u n progetto che declina in formato “moda” alcune riflessioni sulle tradizioni della sua terra riproposte e ripensate sotto forma di abiti, e JOSEF, una guida dei territori scritta da chi ha scelto di venire a vivere in Trentino Alto-Adige ma che qui non è nato né cresciuto! 

ANNA QUINZ

Cofounder e director di Franzmagazine, ma anche communication consultant e freelance, Anna è da sempre pensiero e azione dell'Alto Adige più mitteleuropeo e contemporaneo. A Trentino Brand New porta due tra i suoi progetti più importanti: QOLLEZIONE, un progetto che declina in formato “moda” alcune riflessioni sulle tradizioni della sua terra riproposte e ripensate sotto forma di abiti, e JOSEF, una guida dei territori scritta da chi ha scelto di venire a vivere in Trentino Alto-Adige ma che qui non è nato né cresciuto! 

PIERANGELO GIACOMUZZI   Pierangelo è agricoltore e curatore. Che a guardare bene sono due cose molto più vicine e affini di quanto non si pensi. Con il progetto Frèl, prende come pretesto un arnese agricolo desueto e i Musei Etnografici che lo ospitano abitualmente per unirlo con artisti e Centri per l' Arte Contemporanea. Tutto questo per creare uno sperimentale gruppo di artisti e centri museali ed artistici operanti in contesti di Montagna, per confrontarsi su un argomento: convivenza tra arte contemporanea e turismo di massa in montagna.  ph_ Roberta Segata

PIERANGELO GIACOMUZZI 

Pierangelo è agricoltore e curatore. Che a guardare bene sono due cose molto più vicine e affini di quanto non si pensi. Con il progetto Frèl, prende come pretesto un arnese agricolo desueto e i Musei Etnografici che lo ospitano abitualmente per unirlo con artisti e Centri per l' Arte Contemporanea. Tutto questo per creare uno sperimentale gruppo di artisti e centri museali ed artistici operanti in contesti di Montagna, per confrontarsi su un argomento: convivenza tra arte contemporanea e turismo di massa in montagna.

ph_ Roberta Segata

GALLERIA DORIS GHETTA   Doris Ghetta fonda un piccolo tempio del contemporaneo in un luogo denso di tradizione e arte sacra, con immenso coraggio e caparbia. La sua galleria nasce nel 2013 in una vecchia fabbrica abbandonata a Ortisei, vicino Bolzano. 500 mq su due livelli danno spazio a vari progetti e mostre di cui 5 ogni anno sono riservate a personali degli artisti rappresentati dalla galleria e accompagnate da pubblicazioni. Al piano terra la galleria ha uno spazio dedicato a progetti in cooperazione con curatori free lance e artisti ospiti. Dal 2016 c'è anche uno spazio in più chiamato "4 points" per presentare il lavoro di giovani artisti emergenti. 

GALLERIA DORIS GHETTA

Doris Ghetta fonda un piccolo tempio del contemporaneo in un luogo denso di tradizione e arte sacra, con immenso coraggio e caparbia. La sua galleria nasce nel 2013 in una vecchia fabbrica abbandonata a Ortisei, vicino Bolzano. 500 mq su due livelli danno spazio a vari progetti e mostre di cui 5 ogni anno sono riservate a personali degli artisti rappresentati dalla galleria e accompagnate da pubblicazioni. Al piano terra la galleria ha uno spazio dedicato a progetti in cooperazione con curatori free lance e artisti ospiti. Dal 2016 c'è anche uno spazio in più chiamato "4 points" per presentare il lavoro di giovani artisti emergenti. 

DANIELE DALLEDONNE   Nasce nel 1974 in Trentino, realizza i primi siti web in Provincia nel 1995, poi si laurea in Ingegneria Informatica e nel 2000 fonda DIMENSION con l’idea di realizzare progetti mobile, per rendere accessibile la tecnologia ovunque ci si trovi, qualsiasi sia la necessita. Dagli SMS all’Intelligenza Artificiale, ad oggi DIMENSION è composta da 10 ingegneri che aiutano le altre società a capire come usare al meglio le nuove tecnologie.

DANIELE DALLEDONNE

Nasce nel 1974 in Trentino, realizza i primi siti web in Provincia nel 1995, poi si laurea in Ingegneria Informatica e nel 2000 fonda DIMENSION con l’idea di realizzare progetti mobile, per rendere accessibile la tecnologia ovunque ci si trovi, qualsiasi sia la necessita. Dagli SMS all’Intelligenza Artificiale, ad oggi DIMENSION è composta da 10 ingegneri che aiutano le altre società a capire come usare al meglio le nuove tecnologie.